CUNEO
 

Assemblea Banca di Cherasco

Assemblea Banca di Cherasco

Assemblea Banca di Cherasco

Categorie: Storie Cooperative

Tags:

Sostegno a famiglie e imprese. Aumentano i soci (+500) e i dipendenti (19 assunzioni). Ha avuto luogo venerdì 15 aprile a partire dalle ore 17, nell’Auditorium della società a Roreto di Cherasco, l’Assemblea dei Soci della BANCA DI CHERASCO: 17esima BCC italiana per numero di sportelli (la seconda in Piemonte) e 38esima per impieghi concessi alla clientela, che – con 170 dipendenti e 31 filiali – opera nei territori di Cuneo, Torino, Savona e Genova. Una nuova squadra al vertice
L’appuntamento annuale con i Soci ha visto quest’anno una governance societaria completamente rinnovata: Giovanni Claudio OLIVERO (Presidente del Consiglio di Amministrazione), Alberto RIZZO (Vice Presidente e Presidente del Comitato Esecutivo), Umberto BOCCHINO (Presidente del Collegio Sindacale) e Pier Paolo RAVERA (Direttore Generale). Un forte recupero della redditività
Dall’analisi del Conto Economico del Bilancio 2015 presentato in Assemblea, emerge innanzitutto come l’esercizio 2015 sia stato caratterizzato da un recupero di redditività di oltre 6 mln euro, facendo registrare un utile netto di 118.583 euro ed un ROE – il rapporto tra utile d’esercizio e capitale e riserve – dello 0,16%. Parallelamente all’avvio di un massiccio piano di contenimento dei costi, che vedrà dispiegare i suoi effetti soprattutto negli anni a venire, tra gli indicatori che hanno contribuito a generare questo significativo recupero si segala soprattutto il Risultato netto della gestione finanziaria balzato a 19,708 mln euro (+ 93%, rispetto ai 10,200 mln del 2014). E’, tuttavia, opportuno segnalare come l’utile 2015 sia stato gravato da una serie di sostegni al sistema bancario nazionale e a quello cooperativo: se, infatti, Banca di Cherasco non avesse dovuto contribuire al Fondo di Risoluzione nazionale per il salvataggio di BancaMarche, BancaEtruria, CaRiChieti e CaRiFerrara e non avesse dovuto contribuire agli interventi per il ripianamento del deficit di alcune banche del “Sistema BCC”, avrebbe realizzato un utile ante imposte di 2,33 mln euro. Il costante sostegno alle famiglie, alle imprese e alle comunità locali. Nonostante un rallentamento degli Impieghi e della Raccolta diretta, Banca di Cherasco ha proseguito la sua politica di forte sostegno alle famiglie e alle imprese del territorio. Nel 2015 alle famiglie sono stati concessi complessivamente 364 mutui per un totale di 1g!25,56 mln euro (123 mutui casa, per un totale di 13,243 mln euro, e 241 mutui per altre finalità, per un totale di 12,319 mln euro) e accordate 33 sospensioni, per un ammontare di 6,447 mln euro. La banca ha, inoltre, finanziato le imprese concedendo mutui per 54 mln euro nei settori dell’edilizia (15,9 mln), del commercio (12,9 mln), dell’agricoltura (8,3 mln), del manifatturiero (8,4 mln) e dei servizi (6,9 mln), accordando anche 15 sospensioni, per un totale di 1,839 mln euro. Attraverso erogazioni liberali e sponsorizzazioni, inoltre, la banca nel 2015 ha sostenuto – con un’erogazione complessiva di 222.539 euro a fondo perduto – oltre 130 organizzazioni del territorio. Preservazione del patrimonio e significativi parametri di adeguatezza patrimoniale. Dallo Stato patrimoniale si evincono un andamento costante del Patrimonio netto, che ammonta a 74,375 mln euro (+0,54% rispetto al 2014), e significativi parametri di adeguatezza patrimoniale: al 31 dicembre 2015 Banca di Cherasco faceva registrare 88 mln euro di fondi propri (Total Capital Ratio = 14,54%; minimo 10,5%), un capitale primario (CET 1) di 72,8 mln euro (TIER 1 = 12,03%; minimo 8,5%) e 15,2 mln euro di patrimonio supplementare (T2). Aumentano i Soci e i dipendenti. Il 2015 è stato caratterizzato da un significativo incremento del numero dei Soci (9.419, con una crescita di oltre 500 unità rispetto al 2014) e dei dipendenti (19 nuove assunzioni, che portano il numero degli occupati a 170, il triplo rispetto all’anno 2000).   «Nel 2015 abbiamo realizzato un forte recupero di redditività – oltre 6 mln euro – che ci ha permesso di riportare la banca in utile di oltre centomila euro», ha commentato Giovanni Claudio OLIVERO, Presidente di BANCA DI CHERASCO, «Abbiamo confermato il nostro impegno nel sostenere le famiglie, le imprese e le comunità locali e, inoltre, abbiamo incrementato di 500 unità il numero dei Soci ed effettuato 19 nuove assunzioni. Tutto ciò mantenendo costante il patrimonio netto della banca e con parametri di adeguatezza patrimoniale richiesti da Banca di Italia più che lusinghieri». 
Tag:

iTAGstorieCOOPERATIVE

leULTIMEnotizie

ilCALENDARIO

«dicembre 2018»
lunmarmergiovensabdom
262728293012
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31123456



CONFCOOPERATIVE CUNEO
Via Cascina Colombaro, 56
12100 CUNEO
t +39 0171/451711
cuneo@confcooperative.it