CUNEO
 

Assemblea Cassa Rurale ed Artigiana di Boves Banca di Credito Cooperativo

Assemblea Cassa Rurale ed Artigiana di Boves Banca di Credito Cooperativo

Categorie: Storie Cooperative

Tags:

Con l’Assemblea di sabato 16 aprile, alla quale hanno partecipato circa 1.900 soci, la Cassa Rurale ed Artigiana di Boves Banca di Credito Cooperativo ha archiviato il 127° esercizio di attività. L’anno trascorso ha portato risultati soddisfacenti, con una raccolta che complessivamente raggiunge i 594 milioni di euro, in incremento di circa 39 milioni di euro. I nuovi finanziamenti erogati superano i 50 milioni di euro. La Banca ha privilegiato il rapporto con le famiglie e le piccole e medie imprese, dimostrando con i fatti, o meglio con i numeri, di voler concentrare tutti i propri sforzi al fine di generare valore nelle aree di competenza, alimentare progetti di vita, creare sviluppo imprenditoriale e sociale. Al 31 dicembre 2015 il patrimonio netto ammonta a circa 45 milioni di euro. Il CET1 ratio, indice principe della solidità di un Istituto bancario, è pari al 15,15%. Tutto il patrimonio della Banca è formato dal cosiddetto “patrimonio buono” e gli indici si posizionano su valori di eccellenza rispetto al panorama bancario. L’utile netto, che ammonta a circa 1,7 milioni di euro, permette da un lato di migliorare ulteriormente la solidità patrimoniale che ha sempre caratterizzato la Banca e, dall’altro, di mantenere elevate quote da destinare al territorio. L’Assemblea ha, infatti, deliberato la destinazione di 200 mila euro ad interventi di beneficenza. Nel corso degli ultimi cinque anni sono stati erogati, suddivisi in circa 900 interventi tra beneficenza, pubblicità e sponsorizzazioni, circa 1,8 milioni di euro. L’Assemblea ha votato all’unanimità, nella carica di Amministratori per il triennio 2016-2018, i consiglieri uscenti Cavallo Marcello, Garro Donato e Martini Cristina; sempre all’unanimità è stata confermata la scelta fatta, a norma di Statuto, dal Consiglio di Amministrazione, che aveva chiamato il Sig. Operti Roberto, professionista di Borgo San Dalmazzo con studio in Cuneo, a sostituire il dimissionario Pellegrino Michelangelo. Nelle parole del Presidente Marro Sergio: “Fare banca mutualistica è una scelta coraggiosa e complessa, ma entusiasmante. La riforma del Credito Cooperativo pone oggi le condizioni essenziali di quadro normativo per affrontare con coerenza e con forte spirito innovativo la sfida del servizio alle nostre comunità nell’era dell’Unione Bancaria. Il futuro che ci attende è dunque ricco di potenzialità. La mutualità ha accenti ed accezioni nuove nella nostra epoca. Compete a noi, che siamo intermediari, connetterle. Per dare nuovo respiro al nostro sistema abbiamo però bisogno delle energie che arrivano da tutti i nostri soci e clienti, ai quali non smetteremo mai di dire Grazie!. Da parte sua, la Cassa Rurale ed Artigiana di Boves continuerà a dinamizzare i territori di riferimento.” Il Direttore Generale Ivano Pellegrino ha affermato che “la Banca è sempre di più chiamata a confrontarsi con un presente che impone di riconsiderare e riconfigurare modelli e prassi. Si tratterà, dunque, di comporre, non di opporre, operatività tradizionale e idee nuove. L’impegno, ancora una volta importante, è reso più facile in ragione dell’approccio della Banca alla relazione con soci e clienti, che permette di godere di un accreditamento e di una reputazione decisamente positivi, un accreditamento ed una reputazione che devono però essere attentamente presidiati ed alimentati ogni giorno. Proprio su questo fronte lavoriamo sempre con entusiasmo.”

Tag:

iTAGstorieCOOPERATIVE

leULTIMEnotizie

ilCALENDARIO

«settembre 2018»
lunmarmergiovensabdom
272829303112
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
1234567



CONFCOOPERATIVE CUNEO
Via Cascina Colombaro, 56
12100 CUNEO
t +39 0171/451711
cuneo@confcooperative.it