CUNEO
 

La cooperativa libraria La Torre compie 40 anni

La cooperativa libraria La Torre compie 40 anni

Categorie: Storie Cooperative

Tags:

La Cooperativa Libraria La Torre di Alba ha compiuto il 22 marzo i sui primi quarant’anni dalla costituzione. Nata nel 1976 per arricchire la vita culturale cittadina, in questi anni la cooperativa ha rispettato la missione cooperativa che i 12 soci fondatori (tra cui il compianto Aldo Barberis) si erano dati, arrivando ad occupare un posto di rilievo nella vita sociale dell’albese. Fedele alla propria identità di libreria indipendente, La Torre (che deve il nome alla sua sede originaria, al primo piano della casa-torre di piazza Pertinace 3) ha offerto, e tuttora offre, un servizio letterario informato, pluralista, attento alla piccola editoria e alle riviste più influenti. Negli spazi gestiti dalla cooperativa, La Torre si è distinta negli anni per aver organizzato mostre di pittura e fotografia, promosso incontri e dibattiti sui temi di attualità politica e culturale. Le attività della cooperativa hanno preso il via già nell’estate del 1976 con una mostra di disegni di Pinot Gallizio curata dal figlio Pier Giorgio. I mesi precedenti avevano visto iniziative preparatorie culminate nella serata del 20 aprile all’AltroMondo, in cui il collettivo teatrale La Comune di Dario Fo e Franca Rame presentava (per la prima volta in Piemonte) lo spettacolo La marijuana della mamma è sempre la più bella, raccogliendo oltre mille persone. Già alla fine del primo anno, nei locali della libreria, erano passate personalità notevoli, come Joyce Lussu, per presentare la raccolta (postuma) degli scritti del marito Emilio, Essere a sinistra: democrazia, autonomia e socialismo in 50 anni di lotte. A due anni dalla costituzione, La Torre entrava nelle 40 librerie piemontesi interrogate da Stampa Sera per comporre la classifica delle vendite in Piemonte. A testimoniare l’identità e l’azione della cooperativa è capitato spesso che il libro più venduto alla Torre non corrisponda affatto al primo in classifica. La prossima iniziativa in calendario che vede la collaborazione della cooperativa consiste in un ciclo di quattro occasioni, con la regia dall’Ufficio della Pace e dalle Donne In Nero di Alba, per conoscere la resistenza delle donne: per la giustizia, contro la violenza, per un mondo diverso. Il programma:

-Venerdì 1 aprile alle 21, “Una voce dalla terrazza proibita: vita e opere di Fatema Mernissi”, presso la Libreria La Torre (via Maestra - Galleria della Maddalena).

Fatema Mernissi, scrittrice, docente di sociologia all’università di Rabat, femminista, attiva nel movimento per la pace e contro l’estremismo islamico. Ha pubblicato moltissimi testi che raccontano le storie delle donne nordafricane e che riflettono sul rapporto tra Islam e democrazia, Islam e Occidente. Ne parleranno Gabriele Proglio, professore di Storia moderna all’Università di Tunisi, e Rosita Di Peri, docente di Istituzioni e culture del Medio Oriente all’Università di Torino.

Gli incontri successivi saranno:

- Martedì 19 aprile, alle 21, nella sala V.Riolfo (già sala Beppe Fenoglio) “io partigiana - la mia resistenza”: Lidia Menapace, partigiana, pacifista e femminista, in dialogo con Chiara Colombini, dell’Istituto Storico della Resistenza.

- Venerdì 29 aprile, alle 21 presso la Libreria La Torre, il gruppo di Alba delle Donne in nero contro la guerra presenterà video e racconti sulle resistenza delle donne (palestinesi e israeliane) contro l’occupazione dei territori palestinesi.

- Venerdì 13 maggio, ancora una volta presso la Libreria La Torre, Le donne in nero di Padova illustreranno l’esperienza del Tribunale delle donne per i crimini di guerra nella ex-Jugoslavia, un approccio femminista alla giustizia e alla ricostruzione dei rapporti.

Tag:

iTAGstorieCOOPERATIVE

leULTIMEnotizie

ilCALENDARIO

«giugno 2018»
lunmarmergiovensabdom
28293031123
45678910
11121314151617
18192021222324
2526272829301
2345678



CONFCOOPERATIVE CUNEO
Via Cascina Colombaro, 56
12100 CUNEO
t +39 0171/451711
cuneo@confcooperative.it