CUNEO
 

Il Castello della Banca Alpi Marittime di Carrù trasformato in set del film “Prima di lunedì”

Il Castello della Banca Alpi Marittime di Carrù trasformato in set del film “Prima di lunedì”

Categorie: Storie Cooperative

Tags:

Lunedì notte il Castello sede della Banca Alpi Marittime di Carrù si è trasformato e il parco esterno ha ospitato parte della festa di addio al nubilato di Penepole (Martina Stella) con oltre un centinaio di comparse, molte selezionate fra i soci della Bam che hanno chiesto di partecipare, con tantissime ragazze vestite in abito bianco. Le riprese del film “Prima di lunedì” - regista Massimo Cappelli con Vincenzo Salemme, Martina Stella, Fabio Troiano, Andrea Di Maria, Sandra Milo, Sergio Muniz e Antonio Guerriero – sono iniziate nella prima settimana di agosto a Torino e proseguite a Mondovì Piazza. Ora il set è a Carrù e, sede e filiale della Bcc carruccese, saranno ancora coinvolti nei prossimi giorni. Riprese in settimana anche al Sacrario di Bastia e poi ancora a Mondovì.

“Prima di lunedì” è una commedia, prodotta da Massimiliano Leone e Valentina Di Giuseppe per Lime Film. La realizzazione del film, con le riprese nel carrucese e monregalese, avvengono grazie al sostegno di Film Commission Torino Piemonte, in collaborazione con FIP Film Investimenti Piemonte, mediante la consulenza “tax credit” e in associazione con Banca Alpi Marittime e Selezione Baladin.

«Sono convinto - spiega Carlo Ramondetti, direttore generale della Banca Alpi Marittime – che mettere a disposizione il Castello e la filiale di Carrù della nostra Banca e collaborare con la produzione del film sia il modo giusto per far conoscere il territorio che si estende tra il carruccese ed il monregalese, zona dove la nostra Banca opera con diverse filiali».

Aggiunge Gianni Cappa, presidente della Bam: «La partecipazione della Bam alla realizzazione del film avviene grazie alla Legge Finanziaria per il 2008 - la n. 244/2007 - che ha introdotto un sistema di agevolazioni fiscali a sostegno dell’industria cinematografica, disciplinate dal decreto del 21 gennaio 2010 (“tax  credit esterno”),  che  permette  a qualsiasi  impresa  non  appartenente  al  settore cinematografico  di investire nel Cinema, ottenendo come immediato beneficio un credito di imposta. Con un indubbio beneficio: la ricaduta sul territorio».

«L'entusiasmo e l'accoglienza della popolazione e dei partner produttivi ci convincono sempre più che questa è la strada giusta da seguire. Non possiamo che dirci soddisfatti e andare avanti». Conclude Paolo Tenna, amministratore delegato di Fip Film Investimenti Piemonte.  

Tag:

iTAGstorieCOOPERATIVE

leULTIMEnotizie

ilCALENDARIO

«giugno 2018»
lunmarmergiovensabdom
28293031123
45678910
11121314151617
18192021222324
2526272829301
2345678



CONFCOOPERATIVE CUNEO
Via Cascina Colombaro, 56
12100 CUNEO
t +39 0171/451711
cuneo@confcooperative.it